Pochi giudici ma crescente richiesta di giustizia a Palermo, Agrigento e Trapani

Pochi giudici a fronte di una crescente richiesta di giustizia. Al Tribunale di Palermo mancano nove giudici, sei presidenti di sezione e dieci giudici onorari. Emerge dalla relazione del presidente reggente della Corte d’appello Matteo Frasca, in occasione della inaugurazione dell’anno giudiziario del distretto di Palermo (che comprende anche le province di Agrigento e Trapani). “Relativamente alle caratteristiche fondamentali del funzionamento della giustizia nel circondario di Palermo, il presidente del Tribunale segnala che l’organico del personale di magistratura – composto dal presidente, da 17 presidenti di Sezione, 107 giudici, di cui 7 giudici del lavoro, e da 63 giudici onorari – e’ da tempo inadeguato a far fronte alla domanda di giustizia, aumentata in maniera esponenziale, senza che, correlativamente, sia stato incrementato il numero dei giudici addetti all’Ufficio”. Cionondimeno, il funzionamento dell’amministrazione della giustizia in questo distretto giudiziario nel periodo 1 luglio 2015-30 giugno 2016 “conferma il graduale recupero di efficienza, gia’ iniziato negli anni precedenti, ancorche’ persistano ancora elementi di criticita’ soprattutto nell’ambito della giurisdizione civile”, sottolinea Frasca che aveva aperto il suo intervento – riporta l’Agi – rivolgendo il suo “deferente saluto” al presidente della Repubblica Sergio Mattarella, “che con il suo dire ed agire quotidiano ci indica modelli di comportamento ispirati a sobrieta’, riserbo, garbo e limpidezza di pensiero, valori ai quali dovrebbero fare riferimento tutti coloro che svolgono funzioni pubbliche, ed in special modo coloro che amministrano la Giustizia”.