Maltempo: scuole chiuse nell’Agrigentino, allagamenti a Palermo

Un nubifragio si e’ abbattuto su Palermo. Dalle prime ore del giorno una violenta pioggia ha interessato la citta’ provocando allagamenti e disagi. Particolarmente interessati i sottopassaggi delle principali arterie di collegamento. Decine di chiamate ai vigili del fuoco, spiega la centrale operativa, soprattutto da automobilisti rimasti impantanati in via Ugo La Malfa. Mentre in provincia di Agrigento sono sotto osservazione i corsi d’acqua a rischio esondazione.

Per oggi la Protezione civile ha diffuso un’allerta meteo arancione che mette in guardia su precipitazioni, con venti forti e rinforzi fino a burrasca, mareggiate lungo le coste. Diverse amministrazione comunali, tra cui quella di Palermo, informano di avere attivato le procedure previste in questi casi, con indicazioni alle aziende partecipate, alla Protezione civile comunale e alla Polizia municipale. In particolare, spiegano da Palazzo delle Aquile, sono stati attivati gli interventi aggiuntivi per la prevenzione idraulica lungo i principali assi viari e le squadre per eventuali interventi di emergenza. Il sindaco di Agrigento Lillo Firetto ha firmato un’ordinanza di chiusura delle scuole di ogni ordine e grado per la giornata di oggi. In tilt i collegamenti marittimi. Le motonavi “Paolo Veronese” e “Pietro Novelli” non sono partite e stamane, dunque, non sono arrivate a Lampedusa e Pantelleria.

“Si avvisa la cittadinanza che è stato diramato un avviso del Dipartimento Regionale di Protezione Civile, per rischio idrogeologico e idraulico, che, in ragione delle avverse condizioni meteorologiche , fissa, fino a tutta la giornata di oggi un livello di allerta ‘arancione’ per rischio Meteo idrogeologico e idrualico”. Lo scrive sui social il sindaco di Licata (Agrigento) Angelo Cambiano. “Si invita pertanto la cittadinanza a porre la massima attenzione – dice – Non è stata emessa fino ad ora alcuna ordinanza di chiusura delle scuole. Si continua a monitorare la situazione”.