Psicologia, più sensibili all’amore dopo un buon pasto

Il segreto del romanticismo sarebbe tutto nell’avere lo stomaco pieno. A dirlo e’ uno studio della Drexel University di Philadelphia (Usa), pubblicato sulla rivista scientifica Appetite e riportato dal sito In a Bottle (www.inabottle.it). Secondo i ricercatori, che hanno valutato le reazioni cerebrali di diverse persone, “le donne sarebbero piu’ sensibili al romanticismo al termine di un buon pasto”. Nel dettaglio, gli scienziati – come riporta l’Ansa – hanno studiato sia giovani donne che in passato si erano messe a dieta, sia altre mai sottoposte a restrizione calorica. “In entrambi i casi abbiamo osservato che, in risposta a immagini romantiche, i circuiti neuronali associati alla ricompensa si accendevano maggiormente dopo un pasto” riassume Alice Ely, prima autrice della ricerca. Questi risultati, riporta In a Bottle, contraddicono quelli dei precedenti lavori in tema di cibo e romanticismo, secondo cui si e’ piu’ sensibili a stimoli come il denaro e le droghe. “A questo genere di ‘premi’ le persone sono piu’ interessate quando lo stomaco e’ vuoto. Possiamo dunque presupporre – spiega Ely – che mangiare rende le giovani donne piu’ sensibili a stimoli differenti dal cibo. Questi dati sostengono inoltre la correlazione fra i circuiti cerebrali che sovrintendono all’alimentazione e al sesso”. A giocare un ruolo fondamentale sul benessere sessuale, conclude il sito, gioca un ruolo anche l’idratazione: “Perche’ oltre alla sete, anche il calo del desiderio sessuale e’ uno dei segni che indica quanto il corpo abbia bisogno di reintegrare le riserve d’acqua necessarie”.