Turismo in Sicilia, al via piattaforma Bookingbility su accessibilità

Una piattaforma on line nata a Palermo che guarda al turismo accessibile nazionale: e’ Bookingbility.com, progetto ideato da Annalisa Riggio e oggi portato avanti con due soci, Giuseppe Sciascia e Aurelio Buglino. L’iniziativa, presentata oggi a Palermo al Grand Hotel Piazza Borsa, consentira’ di dare informazioni ed effettuare prenotazioni a persone disabili o con intolleranze alimentari come la celiachia, persone cieche, sorde e persone con disabilita’ psichica (come famiglie con bambini autistici). Al momento sono una decina a Palermo le strutture gia’ accessibili (come Hotel Elite, Athenaeum, Hospitality hotel, Grand hotel piazza Borsa, La Torre di Mondello, hotel Porta Felice, Residenza d’Aragona), “ma circa 80 hanno chiesto di iscriversi – spiega all’Ansa il presidente di Federalberghi Palermo, Nicola Farruggio – Le prossime due province a chiedere di aderire sono state Agrigento e Trapani, ma abbiamo in cantiere una presentazione anche nella Sicilia orientale. “Circa 200 strutture in tutta Italia sono quelle che si sono gia’ registrate dice Annalisa Riggio – qualcuna arriva anche dall’estero, come Portogallo e Australia. L’obiettivo e’ semplificare la ricerca e la prenotazione di strutture ricettive per tutte quelle persone che hanno esigenze speciali, promuovendo il turismo accessibile come buona pratica etica”. La piattaforma, ideata dalla giovane, e’ stata accelerata da TIM #Wcap Accelerator e dal Consorzio Arca dell’Universita’ degli Studi di Palermo. “In questi anni abbiamo supportato l’avvio di 50 start up – spiega il presidente del Consorzio Arca, Umberto La Commare – 40 sono ancora attive e oggi vi lavorano circa 300 persone. Generare opportunita’ di lavoro qualificato a Palermo, e’ il nostro scopo e Bookingbility sfrutta le potenzialita’ del web con una ricaduta sul territorio e un valore sociale particolarmente rilevante”.