Acqua inquinata a Montevago, il sindaco scrive al prefetto e alla procura

Sulla “persistenza inquinamento dell’acqua ad uso potabile nel Comune di Montevago” il sindaco Margherita la Rocca Ruvolo – come riporta il Giornale di Sicilia oggi in edicola – ha deciso di informare il Prefetto Nicola Diomede, la Procura della Repubblica di Sciacca e il dipartimento acqua e rifiuti dell’assessorato regionale all’Energia. Una vicenda che va avanti dal 20 gennaio scorso e che il sindaco, nella lettera inviata, ricostruisce con dovizia di particolari, sottolineando la “necessità di sapere in che modo il gestore “Girgenti Acque” intende adoperarsi per la risoluzione del persistente problema vissuto dai cittadini di Montevago, considerato il fatto che oltre a non avere acqua potabile, nelle loro case si accumulano (recipienti ed altro) che contengano acqua non potabile/contaminata”.