Ambiente, programma “Scopritarta”: iniziano oggi gli incontri con le scuole

Parte oggi la seconda edizione del programma di Educazione Ambientale “Scopri-Tarta”, coordinato per la Sicilia dal Libero Consorzio Comunale di Agrigento in qualità di partner del progetto UE “Tartalife -Riduzione della mortalità della tartaruga marina nelle attività di pesca professionale” (LIFE12 NAT/IT/000937), finanziato dalla Commissione Europea con lo strumento LIFE+ (CNR-ISMAR ente capofila). Lo “Scopri-Tarta”, previsto nell’azione E3 del progetto, inizia con il ciclo di incontri programmati con le numerose scuole della Sicilia che hanno aderito. Stamani sono previsti in mattinata a San Cataldo presentazione e approfondimento del progetto con i docenti delle scuole della provincia di Caltanissetta, mentre nel pomeriggio, a partire dalle 15.30, si svolgerà nell’aula “Pellegrino” l’incontro con le scuole agrigentine. Domani invece lo staff del Libero Consorzio si trasferirà a Palermo nella sede dell’Istituto Comprensivo “Amari Roncalli Ferrara”, mentre mercoledì la giornata formativa si terrà a Trapani nella sede del 1° Circolo Didattico “Leonardo da Vinci”. Il primo ciclo si chiuderà giovedì a Linguaglossa (Catania) nell’Istituto Comprensivo “Santo Calì”.
La formazione sarà svolta dalla biologa dott.ssa Daniela Freggi, che si è aggiudicata la selezione per titoli dell’incarico di Formatore. In tutto sono previste nove giornate di approfondimento per le scuole primarie e secondarie di primo grado delle province siciliane che hanno aderito all’iniziativa, dedicata alla conoscenza della biologia della tartaruga marina e dei problemi di conservazione della sua popolazione nel Mediterraneo, in netto declino soprattutto per le decine di migliaia di catture accidentali effettuate ogni anno con le attrezzature tradizionali della pesca professionale. Impegno continuo, dunque, del Libero Consorzio Comunale nelle attività di conservazione e nei progetti di educazione ambientale programmati e gestiti dal Settore Ambiente, nel prosieguo di una ricca tradizione nei progetti di conservazione della biodiversità e degli ambienti marini. Gli incontri formativi proseguiranno la prossima settimana nelle altre province.