Lsu sospesi in Sicilia, interrogazione di Maria Iacono (Pd) al ministro Poletti

La parlamentare nazionale del Partito Democratico Maria Iacono si è rivolta al Ministro del Lavoro, Giuliano Poletti, per sollecitare l’attenzione de Governo Gentiloni sulla situazione dei 251 lavoratori socialmente utili, sospesi dal proprio servizio già da due mesi a causa del mancato rinnovo della convenzione con la Regione Siciliana.
Secondo la parlamentare agrigentina” tale situazione è il frutto di un’ incresciosa incomunicabilità fra i livelli Nazionale e Regionale, in merito alle procedure legislative atte da un lato al rinnovo di detta convenzione, dall’altro alla definizione di un piano di fuoriuscita dal precariato di detti lavoratori, che la Regione avrebbe , già da tempo ,dovuto istruire. Non si può più perdere tempo in gioco c’e’ il futuro di centinaia di lavoratori e la tenuta dei nostri Comuni. Non si possono privare – ha proseguito Maria Iacono – le nostre comunità di servizi diventati nel tempo irrinunciabili” ha dichiarato l’onorevole Maria Iacono, la quale ha sollecitato il governo affinché si individuino tempi forme e modi per poter sollecitamente concertare con la Regione Siciliana il rinnovo della convenzione e la reintroduzione dei lavoratori nell’ambito dei benefici del Fondo sociale per l’occupazione”.