Eraclea Minoa, la primavera precoce riporta la spiaggia da anni “vittima” dell’erosione

La primavera precoce nell’Agrigentino riporta la spiaggia ad Eraclea Minoa ormai da tempo “vittima” dell’erosione costiera. Arrivano giorni di tranquillità per i proprietari degli stabilimenti balneari e delle strutture turistiche del luogo dopo un rigido inverno ricco di mareggiate che li ha messi a dura prova.
L’occasione, adesso, sembra propizia per poter sbloccare le questioni tecniche burocratiche che avrebbero finora impedito – secondo quanto più volte spiegato dal sindaco – il via libera, da parte della Regione siciliano al progetto anti erosione costiera che prevede da circa 6 milioni di euro redatto dall’ingegner Attilio Santini che prevede la realizzazione di tre barriere sommerse (due di 530 metri, un’altra di 720) posizionate a 70 centimetri sotto il livello del mare e il ripascimento della spiaggia. Un intervento simile a quello effettuato con successo, anni fa, a Lido Rossello (Realmonte), a due passi dalla Scala dei Turchi.