Picchiarono anziana e le incendiarono casa, due arrestati ad Agrigento

Avrebbero minacciato e picchiato una settantenne, intimandole di abbandonare l’alloggio popolare che aveva ad Agrigento e che avrebbero poi incendiato. In esecuzione di un’ordinanza di custodia cautelare in carcere, emessa dal Gip su richiesta della Procura, la polizia di Stato ha arrestato Giuseppe Camilleri, 19 anni, e Antonio Canzoneri, 21, per minacce, violazione di domicilio, danneggiamento e lesioni personali. Gli agenti hanno accertato, assieme ai vigili del fuoco, che il rogo, lo scorso 18 febbraio, era stato appiccato in tre diversi punti dell’abitazione e che la porta di ingresso aveva segni di effrazione. Gia’ nel pomeriggio, i poliziotti erano intervenuti – come riporta l’Ansa – perche’ qualcuno aveva lanciato dei sassi contro le finestre dell’abitazione della donna. La settantenne e’ stata aggredita e picchiata e ha riportato ferite al naso e al sopracciglio, giudicate guaribili in sette giorni.