Povertà in Sicilia, La Rocca Ruvolo: “Serve sinergia fra parrocchie, Banco opere Carità e volontari”

Si è svolta questa mattina nella sala stampa dell’Assemblea regionale la conferenza stampa di presentazione dell’edizione 2017 della “Giornata contro la fame in Italia”. Come ogni anno, il primo sabato del mese di Marzo la Fondazione promuove la Giornata della Raccolta Alimentare contro la Fame in Italia. Grazie all’opera di oltre 30.000 volontari i clienti dei supermercati aderenti all’iniziativa sono sensibilizzati sull’importanza del problema della povertà alimentare.

“Problema che sto cercando di arginare nel comune di cui sono Sindaco, Montevago, attraverso la sinergia fra parrocchie, Banco delle opere di Carità e volontari. A Montevago abbiamo censito più di 100 famiglie che vivono una condizione di disagio alimentare e non solo. Spesso non hanno il coraggio di chiedere aiuto, provano vergogna, e questo li rende come invisibili. Il Banco svolge un lavoro capillare e per questo ringrazio il direttore nazionale della Fondazione ‘Banco delle Opere di carità’, Giuseppe Tamburro e la responsabile siciliana Nelly Palazzo impegnati 365 giorni all’anno nell’aiutare tante persone; i dati non sono confortanti, dicono che rispetto al 2016, c’è stato un incremento del 7% della povertà in Italia e vi assicuro che non sono tutti clochard, tossici o immigrati. Nonostante esistano iniziative volte a combatte lo spreco di cibo, come “Brutti ma Buoni”, in cui vengono recuperate e distribuite tutte quelle confezioni di alimenti malconci ma di cui comunque non sono alterate le proprietà nutrizionali, e distribuite attraverso i volontari e la rete logistica riuscendo a raggiungere 9.000 strutture caritative che accolgono 1.9 milioni di persone in Italia e quel volto “quotidiano” della povertà.

Donare non è solo un gesto di carità cristiana, è anche una opportunità per tutti. Come recita lo slogan del Banco: “Recupera, Valorizza, Dona”, per questo invito tutti sabato 4 marzo a riempire un sacco della spesa e a consegnarlo ai volontari del Banco”.