Borgo vip Scala dei Turchi, Legambiente ammessa come parte civile

Legambiente è stata ammessa come parte civile al processo per le presunte irregolarità nella realizzazione del cosiddetto “Villaggio dei vip”, nei pressi della Scala dei Turchi. La richiesta era stata formalizzata all’udienza precedente dall’avvocato Daniela Ciancimino, all’apertura dell’udienza preliminare davanti al giudice Francesco Provenzano. Il gup, ieri pomeriggio, come riporta il Giornale di Sicilia oggi in edicola, ha emesso un’ordinanza con la quale ammette la costituzione dell’ente che, quindi, sarà parte del processo e potrà chiedere il risarcimento dei danni in caso di condanna degli imputati. La costituzione, peraltro, arriva pochi giorni dopo l’iniziativa giudiziaria del principale imputato – Gaetano Caristia, 69 anni, presidente della società Co.Ma.Er. che stava realizzando il progetto – di denunciare gli esponenti di Legambiente, Domenico Fontana e Daniele Gucciardo, per le ipotesi di reato di falso, simulazione di reato e calunnia.