Castrofilippo, sequestrati beni a ex direttore Poste che “alleggeriva” i conti dei clienti

Sequestro preventivo di beni per l’ex direttore delle Poste di Castrofilippo, Vincenzo Di Rosa di 56 anni. La decisione e’ stata adottata dal Gip del Tribunale di Agrigento, Francesco Provenzano, su richiesta dei legali che assistono alcuni clienti dello sportello postale derubati di consistenti somme in deposito. Il sequestro, secondo quanto riporta l’Ansa, riguarda il 50% dell’abitazione in comproprieta’ con la moglie, un’auto ed una moto. Di Rosa infatti e’ a processo con l’accusa di appropriazione indebita. Secondo le denunce e le indagini il direttore dell’unico sportello postale di Castrofilippo approfittando della fiducia dei clienti avrebbe alleggerito conti e depositi di circa 220 mila euro.