SHARE

Consuntivo entusiasmante per il Giardino Botanico del Libero Consorzio di Agrigento, inserito tra i “luoghi aperti” in occasione delle “Giornate Fai di Primavera”. Migliaia di visitatori, infatti, si sono riversati in Via Demetra per visitare il sito che, in passato, ha ospitato la “colonia agricola” dei pazienti dell’ ex Ospedale Psichiatrico di Agrigento. Il Giardino Botanico, con il suo patrimonio vegetale consistente in numerosi esemplari di piante appartenenti a diverse specie, i sentieri, gli ipogei ed i costoni di arenaria, è piaciuto molto. Per molti visitatori, poi, è stata una vera e propria rivelazione: in numerosi, infatti, non sapevano dell’esistenza di questo “luogo incantato” che sorge tra Girgenti e la Valle dei Templi”.
Interessanti, poi, i commenti dei turisti che ne hanno evidenziato l’ordine, la pulizia e la cura: “ Un Giardino molto bello e ben tenuto”, “ un panorama mozzafiato sulla Valle dei Templi e Punta Bianca”, sono stati alcuni dei commenti degli ospiti. Un “coro” unanime che ha promosso a pieni voti il Giardino Botanico 82°classificato nazionale e 1° classificato nella provincia di Agrigento alla ottava edizione de “ I Luoghi del Cuore” 2016, il censimento dei luoghi italiani promosso dal Fondo Ambiente italiano.
Le “Giornate Fai di Primavera” hanno anche premiato la “macchina” organizzativa del Libero consorzio comunale di Agrigento; un successo “annunciato”, merito, soprattutto, al lavoro di squadra del personale dell’ex Provincia, alla Polizia Provinciale, alla Protezione Civile del Libero Consorzio, agli “Apprendisti Ciceroni” del Liceo Scientifico “Leonardo” ed ai volontari delle associazioni di Protezione Civile: “Finanzieri”, “Fenice”, “I Lupi”, “CRI”, “Serlance”, “Croce d’oro”, “Giubbe d’ Italia” di Aragona e Santa Elisabetta ed “AEOP” di Porto Empedocle.
Infine, con le “Giornate FAI di Primavera” il Giardino Botanico si candida a diventare un luogo privilegiato dove trascorrere momenti “green” e di relax con tutta la famiglia tra storia archeologia ed ambiente. È possibile visitare il Giardino Botanico, previa prenotazione, telefonando ai numeri verdi dell’Ufficio Relazioni con il Pubblico del Libero Consorzio: 800 315555 – 800 236837.

SHARE