Pensioni, graduatoria Ape social: priorità uscita per età

La graduatoria per ottenere l’Ape sociale, introdotta dalla fase 1 della riforma pensioni targata Renzi e Polett,i sara’ fatta sulla base dell’eta’: otterra’ l’indennita’, tra coloro che hanno tutti i requisiti, chi e’ piu’ vecchio. E’ quanto spiegano all’Ansa tecnici del ministero del Lavoro vicini al dossier pensioni precisando che le domande potranno essere presentate a partire dal primo maggio e che le finestre di uscita per il 2017 saranno a giugno e a novembre. Al momento non e’ ancora risolta la questione degli anni continuativi di contributi versati per ottenere l’Ape sociale in caso di lavori gravosi. Il decreto dovrebbe confermare i sei anni mentre i sindacati hanno chiesto che si considerino sei anni sugli ultimi otto. Una norma per la modifica potrebbe essere messa in campo successivamente.