Ambiente, Ri-giochiamo finalista alla Settimana europea per la riduzione dei rifiuti

Ri-giochiamo. I giocattoli tornano a vivere  finalista dell’ottava edizione della Settimana Europea per la riduzione dei Rifiuti (SERR). L’iniziativa dell’azienda siciliana Uno@uno Differenziata srl, grazie a cui i giocattoli dismessi dei nostri figli hanno trovato nuova vita tra le mani di bimbi meno fortunati, prenderà parte venerdì 31 marzo a Napoli, alla cerimonia di premiazione dell’ottava edizione della Settimana Europea per la riduzione dei Rifiuti (SERR), che si è svolta in tutta Europa dal 19 al 27 novembre 2016 e che ha visto realizzate in Italia ben 4419 azioni.

Con Ri-giochiamo, nell’ottica della riduzione dei rifiuti, del riciclo e del riuso, tutti i giocattoli  – consegnati attraverso il sistema di monitoraggio ed implementazione della raccolta differenziata uno@uno –  sono stati sottoposti a controllo e quelli non adatti ad essere donati ai piccoli destinatari inseriti nei diversi circuiti di riciclo.

La giuria della SERR che ha designato i vincitori è composta dal comitato promotore nazionale: Ministero dell’Ambiente, UNESCO, Utilitalia, Città Metropolitana di Torino, Città Metropolitana di Roma, Legambiente, ANCI e AICA, Associazione Internazionale per la Comunicazione Ambientale, che è anche coordinatore nazionale della campagna.

 I vincitori italiani della Serr 2016 saranno premiati dagli sponsor, i Consorzi di Filiera per il recupero degli imballaggi CONAI, CiAl, Corepla, Coreve, Ricrea, Rilegno e Comieco

Di seguito l’elenco dei finalisti.

  Per la categoria Pubbliche Amministrazioni: Comune di Tollo con l’azione “#iononspreco”, AMA Utility con “#differenziAMA” e il Comune di Lentini;

– Per la categoria Imprese: Lazio Ambiente SpA con “Libri in pedana”, Mercatino Franchising e Uno@Uno Differenziata Srl con “Ri-giochiamo”;

 – Per la categoria  Associazioni: Associazione Eticologica con “Condominio differente”, Plastic Food Project con “La merenda come una volta” e Associazione culturale Peppino Impastato con “Araba Fenice: riuso funzionale, riciclo artistico”;

 – Per la categoria Scuole: Istituto Comprensivo Statale “Leonardo da Vinci” con l’azione “Low Cost Park Design”, Politecnico di Torino con  “Nudi o Vestiti? Comunicare con il Packaging” e Istituto Comprensivo Regina Margherita plesso G.G. Badini con “RifiutOOOOOM – MeditAzioni antispreco”; – Per la categoria Cittadini: Comitato Macanno con l’azione “Car Boot Sale – Edizione Ecologica”, Luana Santalucia con “Una fiaba ecoœmaterica: Le avventure di Pinocchio” e il Comitato Mamme in Comune con “Eco-Conference  e Lascia qui il tuo imballo”;

– Per la categoria Altro: Rufina Porcu con l’azione “Mettiamoci un tappo e una toppa”, Fondazione Reggio Children Centro Loris Malaguzzi con “Taglia e Cuci-na” e l’Università degli Studi di Scienze Gastronomiche con “Systemic Food Design”;