Canicattì, comune senza soldi: non pagati gli stipendi

La mancanza di liquidità per il Comune di Canicattì è ormai diventata consuetudine ogni mese al momento del pagamento degli stipendi ai propri dipendenti. Lo scorso 27 marzo i circa 250 dipendenti, tra tempo pieno e part-time, non hanno trovato sui loro conti l’accredito dello stipendio. La causa, come riporta l’Ansa, è dovuta alla mancanza di liquidità nonostante il comune di Canicattì guidato dal sindaco Ettore Di Ventura abbia già ottenuto ed utilizzato un’anticipazione di cassa per il 2017 di quasi 9 milioni di euro. L’assessore al Bilancio e vice sindaco Tommaso Vergopia assicura: “Appena la Regione ci trasferira’ i fondi che ci deve o avremo altre entrate provvederemo all’accredito degli stipendi cosa che potrebbe avvenire – conclude – già in queste ore”