SHARE

Dal 3 al 6 aprile la Commissione parlamentare d’inchiesta uranio impoverito sara’ in missione in Sicilia per verificare la corretta applicazione delle misure di sicurezza sul lavoro e ambientali nella base militare di Sigonella e al poligono di Drasy (Agrigento). La Commissione, come riporta l’Agi, visitera’ anche la stazione radar Muos di Niscemi (Caltanissetta). La delegazione sara’ guidata dal presidente Gian Piero Scanu e composta dal segretario Gianluca Rizzo e dai deputati Ivan Catalano, Paola Boldrini, Giulia Grillo e Diego Zardini. Dedichera’ un’attenzione particolare alla tutela della salute di chi lavora nelle aree militari e di chi vive nelle vicinanze. Nel dettaglio, i sopralluoghi avranno inizio il 3 aprile alle ore 11 con la visita della base militare di Sigonella. Seguiranno gli esami testimoniali del comandante, del responsabile del Servizio di Prevenzione e Protezione e del medico competente. Il 4 aprile alle 9.30 la delegazione visitera’ il Muos, nel pomeriggio, alle 15.30, il poligono di Drasy. Mercoledi’ dalle 9.30 sara’ nella prefettura di Caltanissetta per ascoltare i responsabili del poligono. A seguire le audizioni dell’associazione Mare Amico di Agrigento, del procuratore capo di Caltagirone, del sindaco di Niscemi e di alcuni rappresentanti civili del Comitato paritetico della regione Sicilia. Alle 14 saranno ascoltati il direttore generale dell’Arpa Sicilia, alcuni rappresentanti dei comitati No Muos e un militare malato che ha svolto attivita’ nella base Nrtf. I risultati della missione saranno illustrati alla stampa giovedi’ 6 aprile alle 10, nella prefettura di Catania.

SHARE