SHARE

“L’approvazione del Piano di riordino della Rete ospedaliera della Regione Siciliana da parte del Tavolo di verifica è un’ottima notizia per i cittadini siciliani ed un importante passo avanti verso un’offerta sanitaria connotata da standard elevati di qualità e sicurezza”. Il Ministro della Salute Beatrice Lorenzin così commenta l’esito odierno del Tavolo di verifica SALUTE – MEF che ha dato il via libera al riordino della Rete ospedaliera varato qualche giorno fa dalla Giunta regionale siciliana, aprendo così la strada allo sblocco del turn over ed alle nuove assunzioni di personale sanitario in attuazione delle norme contenute nella Legge di stabilità 2016 che ha fortemente voluto. “Il risultato raggiunto – ha proseguito il Ministro – premia il metodo seguito dai vertici della Regione, che hanno costantemente collaborato con gli Uffici ministeriali per mettere a punto un Piano rispondente ai canoni previsti dal DM 70 ed agli standard normativi. Penso sia un modello che debba essere seguito da altre regioni nell’interesse degli assistiti del SSN. È un passo importante per garantire un equo accesso ai servizi sanitari in Sicilia”.
“Il riordino della Rete ospedaliera siciliana e’ un’ottima notizia e un plauso va al ministro Lorenzin e ai vertici della regione che hanno avviato una proficua collaborazione arrivando ad un risultato importante. Si tratta di un passo in avanti importante che garantira’ un servizio piu’ adeguato ed equo ai cittadini siciliani ed una qualita’ dell’offerta sanitaria piu’ rispondente ai principi di qualita’ e sicurezza. Ma c’e’ di piu’. Con il riordino varato oggi si aprira’ la strada anche a nuove assunzioni di personale sanitario, cosi’ come stabilito nella legge di stabilita’ del 2016, e allo sblocco del turn over”. Lo afferma in una nota Nino Bosco, deputato siciliano di Alternativa Popolare.

“Il via libera del ministero alla Salute alla proposta di piano della nuova rete ospedaliera – dichiara Vincenzo Fontana – è un’ulteriore conferma dell’ottimo lavoro svolto in commissione Salute, ne gratifica il lungo lavorio che ha portato, dopo un difficile percorso, alla definizione di un piano in grado di tenere conto delle peculiarità del territorio, delle criticità sollevate dalle associazioni di categoria, dei tanti operatori sanitari che da troppi anni lavorano in condizioni di assoluta precarietà”. “Adesso – conclude il deputato regionale Ncd e vicepresidente della commissione Salute – porrò la massima attenzione affinché vengano tempestivamente emanate le direttive che daranno il via ai concorsi in Sanità”.

“L’approvazione della nuova rete ospedaliera in Sicilia è un importante risultato politico del governo regionale. Esprimo grande soddisfazione a nome mio e del Partito democratico siciliano”. Lo dichiara Fausto Raciti, segretario regionale del Pd e deputato nazionale, in merito al provvedimento che riorganizza i reparti delle strutture sanitarie isolane sulla scorta delle indicazioni ministeriali. “Voglio ricordare – ha aggiunto- l’impegno profuso dall’assessore regionale alla Salute Baldo Gucciardi e dal presidente della commissione Ars alla Sanità Pippo Digiacomo. Allo stesso modo, fondamentale si è rivelata l’attenzione del governo nazionale, che ringrazio”. “Questo risultato – conclude Raciti – dimostra che abbiamo fatto bene a dare un profilo politico al governo della Regione Siciliana. Ora sarà finalmente possibile aggiornare il piano triennale delle assunzioni nella sanità siciliana”.

“Sulla nuova rete ospedaliera siciliana è stato fatto un buon lavoro. Va a merito dell’assessore Gucciardi il plauso per aver disegnato la mappa della sanità siciliana tenendo conto delle esigenze territoriali e della garanzia del diritto alla salute per tutti i siciliani. Lo start arrivato oggi a Roma dai ministeri delle Finanze e della Salute è senz’altro positivo per recuperare il tempo perduto e far partite la stagione dei concorsi nella sanità siciliana”. Lo afferma il portavoce di Sicilia Futura e deputato all’Ars Michele Cimino.

SHARE