Furto da 6 mila euro in ufficio Anagrafe al comune di Canicatt’

Furto con flex per tagliare un armadio corazzato dell’ufficio Anagrafe del Comune di Canicattì. I ladri senza trovare alcuno ostacolo hanno agito durante la notte senza preoccuparsi dei sistemi d’allarme, anti intrusione e della videosorveglianza di cui e’ dotato il complesso monumentale dell’ex Badia che avrebbe dovuto ospitare il “Centro attivita’ per la Legalita’ e prevenzione del crimine”. Dopo aver forzato una delle porte finestre esterne sono arrivati sino all’ufficio Anagrafe hanno tagliato con il flex l’armadio corazzato impossessandosi di valori e denaro contanti assieme al denaro presente nelle gettoniere dei dispenser di bibite e merendine. Secondo una stima in totale circa 6 mila euro. La scoperta alla riapertura degli uffici comunali quando e’ stato pure acclarato che nessuno dei sistemi di vigilanza funziona, secondo quanto riporta l’Ansa. Sull’episodio indagano i carabinieri.