Agrigento, scampagnata della Liberazione al giardino della Kolymbetra

Una grande festa dal sapore antico, all’insegna dell’ecologia, del contatto con la natura e delle tradizioni dei contadini. L’appuntamento è al Giardino della Kolymbethra nel giorno della Festa della Liberazione. Martedì 25 aprile visitatori e turisti potranno partecipare a una passeggiata nella suggestiva Valle dei Templi con scampagnata finale al giardino gestito dal Fai, lungo i viottoli che si diramano tra gli alberi di arancio. “Il percorso di visita – viene spiegato in una nota – prenderà avvio dal Tempio dei Dioscuri e contemplerà una suggestiva tappa alle antiche sorgenti di Akragas, un tempo costantemente alimentate dall’ingegnoso sistema idraulico degli acquedotti Ipogei Feaci, per poi proseguire fino ai ruderi solitari del Tempio di Vulcano. Sarà inoltre possibile prenotare la visita al nuovo percorso ipogeo che collega il giardino alla Porta V dell’antica cinta muraria di Agrigento. Due accompagnatori, uno speleologo e una guida esperta, forniranno ai visitatori riuniti in piccoli gruppi tutte le informazioni sulle precauzioni da prendere nel corso della visita e consegneranno i caschi di sicurezza muniti di lampada frontale, necessari per via della mancanza di illuminazione degli ambienti. Due i percorsi di visita tra cui scegliere: il primo, della durata di circa 120 minuti, può essere effettuato liberamente o con guida autorizzata e conduce dal Tempio di Giunone fino al tempio dei Dioscuri; il secondo, di circa 40 minuti, guida i visitatori alla scoperta dell’antico agrumeto della Kolymbethra e dei suoi molteplici significati storici e culturali, rappresentati anche dagli acquedotti ipogei Feaci del V secolo a.C. A mezzogiorno, nell’area attrezzata tra gli aranci, sarà possibile gustare la colazione al sacco portata da casa o acquistare, su prenotazione, un cestino da picnic con i cibi tradizionali della campagna agrigentina”. Per informazioni e prenotazioni chiamare al 3351229042 o scrivere una mail a faikolymbethra@fondoambiente.it.