Turismo in Sicilia: al via “Territori del vino e del gusto”, 34 eventi in tutta l’Isola

Parte domani da Vizzini, nel Catanese, “Territori del vino e del gusto – Alla ricerca del Genius Loci”, il progetto promosso e organizzato dall’assessorato al Turismo, Sport e Spettacolo della Regione siciliana, in collaborazione con il Mibact. L’iniziativa punta alla valorizzazione del segmento turistico culturale attraverso la realizzazione di un calendario unico delle più importanti manifestazioni enogastronomiche siciliane. “L’indagine sull’attrattività turistica della Sicilia – spiega l’assessore regionale al Turismo, Anthony Barbagallo – ci consegna un’immagine dell’Isola come destinazione prediletta sopratutto per l’appeal che suscitano i valori immateriali del suo territorio, soprattutto i suoi prodotti enogastronomici, apprezzati principalmente dagli stranieri”. “La rete della nuova offerta turistica – continua l’assessore – prevede la creazione di una apposita Dmo (Destination Management Organization) enogastronomia che poggia sul paesaggio e sulle tradizioni locali legate al mondo della terra, sul buon cibo e sul buon vino. Vizzini, per le sue connotazioni storiche, culturali ed enogastronomiche, già punto di riferimento per gli itinerari degli scrittori avviati a partire da Giovanni Verga, dà l’avvio a una grande scommessa culturale e turistica che contiamo di inserire nell’accordo quadro con il ministero dei Beni culturali affinché diventi una rete strutturata e non episodica in grado di sostenere l’intero comparto turistico legato alla enogastronomia”. Vizzini è all’interno di 34 eventi che da aprile alla fine di ottobre animeranno con sagre ed eventi enogastronomici l’offerta turistica. Una rete già presentata con successo a Verona al Vinitaly 2017. In ognuno dei 34 eventi, d’intesa con Slow Food Sicilia saranno realizzati i “laboratori del gusto” che coinvolgeranno le comunità interessate e le aziende presenti sul territorio.