Vino, stappate 10.000 bottiglie a Sicilia en Primeur 2017

Quasi 10.000 bottiglie di vino stappate in cinque giorni, 50 sommelier dell’Ais al lavoro per quasi 800 calici di Vivno degustati ogni giorno, 100 partecipanti alle master class che hanno passato in rassegna i vini di 49 aziende: sono alcuni dei numeri di Sicilia en Primeur, l’annuale anteprima mondiale della vendemmia 2016 che si è conclusa ieri nel parco di Radicepura di Giarre (Catania). I dati di Assovini Sicilia parlano del successo di una kermesse enologica che ha dato l’occasione a piu’ di 100 giornalisti accreditati (una gran parte provenienti da 22 paesi stranieri) di degustare piu’ di 430 etichette delle 49 tra le principali aziende vitivinicole regionali, e di scoprire la ricchezza gastronomica, paesaggistica e culturale di un’isola che vanta una biodiversita’ unica al mondo.
Queste le cantine agrigentine in vetrina al Sicilia en Primeur 2017: Baglio del Cristo di Campobello (Campobello di Licata); Cantine Settesoli e Planeta di Menfi; Feudo Arancio di Sambuca di Sicilia e Feudo Montoni di Cammarata.