Montallegro, incendio sventato nel bosco di Bovo Marina, Marevivo: “Servono più controlli”

Il weekend appena trascorso ha fatto registrare già i primi incendi in Sicilia che hanno già generato non poca apprensione. Prima le Madonie, poi Cefalù ed infine anche la Riserva di San Calogero di Sciacca. Grossi incendi che hanno registrato l’impiego anche di canadair e quasi sempre opera di piromani che, approfittando del forte vento, hanno la sola intenzione di distruggere il patrimonio boschivo della nostra Regione. Ieri nuovo episodio nel bosco di Bovo Marina in cui un principio di incendio è stato notato dagli operatori di Marevivo Sicilia impegnati in una escursione nella pista forestale che collega Eraclea Minoa con Torre Salsa.
“Visto il veloce propagarsi delle fiamme – spiega in una nota il presidente regionale di Marevivo, Fabio Galuzzo – i nostri operatori insieme ad un docente e qualche studente hanno provveduto, in attesa dei Vigili del Fuoco, ad arginare l’incendio con mezzi di fortuna e secchi d’acqua riempite in mare attraverso la vicina spiaggia. A spegnere definitivamente il focolaio ci hanno pensato i Vigili del Fuoco arrivati subito dopo sul posto. Sul luogo dell’incendio evidenti tracce di attività dell’uomo e di un possibile focolaio di innesco che ci fanno, purtroppo, pensare ad una nuova opera di un malavitoso che magari avrebbe voluto replicare il terribile incendio che ha distrutto parte dello stesso bosco la scorsa estate. Solo per puro caso stavolta la distruzione è stata sventata ma occorrono sicuramente più controlli dalle autorità ma anche da parte degli stessi residenti che invitiamo a tenere gli occhi aperti su chi transita nelle aree boschive e a segnalare tempestivamente eventuali focolai”.