SHARE

Il Partito democratico recupera terreno ma l’impulso delle primarie, che si sta esaurendo, non e’ bastato a far tornare il Pd in testa ai sondaggi. L’Osservatorio settimanale politico elettorale di Index Research consegna un quadro nel quale – come riporta l’Ansa – il distacco tra il Pd di Matteo Renzi e il Movimento 5 stelle di Bppe Grillo si attesta a due punti. Alla domanda “Se ieri si fossero tenute le elezioni politiche, lei per quale partito avrebbe piu’ probabilmente votato?” il 29,5% degli intervistati ha indicato il Movimento 5Stelle, che rimane sostanzialmente stabile rispetto alla scorsa settimana (+01%). Pd in crescita si attesta al 27,1% guadagnando lo 0,3% rispetto all’ultima rilevazione. Forza Italia al 13,2% (+0,1), Lega Nord immobile al 12,2%, Fratelli d’Italia al 4,8%: il centrodestra unito supera il 30%. La fiducia nei leader del mese di maggio, grazie all’impulso delle primarie consente a Matteo Renzi di rimanere in cima e di rinforzare la sua posizione. Il neo segretario e’ il piu’ apprezzato e addirittura guadagna 3 punti rispetto al mese precedente, ed ora e’ al 28%. Al secondo posto Luigi Di Maio con il 22%, Beppe Grillo e Matteo Salvini a pari merito al 20%, Silvio Berlusconi guadagna un punto, ultima Giorgia Meloni. Nota metodologica: Metodo di raccolta: Interviste telefoniche con metodologia C.A.T.I. Con questionario strutturato Interviste complete 800 Totale contatti effettuati: 4.364

SHARE