SHARE

L’acquisto di un’automedica da parte dell’associazione Padre Vinti Grotte Solidale onlus, utile per dare risposte ai bisogni infermieristici e medici della popolazione di Grotte, e’ stata resa possibile grazie al contributo economico di UniCredit. Alla presentazione del progetto “Automedica”, a Grotte, presso la sede dell’Associazione, sono intervenuti Gaetano Davide Magri’, presidente della Padre Vinti Grotte Solidale onlus, e Paolo Di Noto Marrella, responsabile Business Center AGRIGENTO Est di UniCredit. “La donazione della banca – ha dichiarato Paolo Di Noto Marrella – e’ finanziata da una carta di credito, la ‘UniCreditCard Flexia Classic E’, che raccoglie il 2 per mille di ogni spesa effettuata dai clienti, alimentando cosi’ un fondo che la Banca destina ad iniziative di solidarieta’ nel territorio. Dal 2011 ad oggi in Sicilia, attraverso questo normale prodotto bancario, la banca ha assegnato oltre un milionecentomila euro a 109 onlus che operano nell’isola. Per UniCredit essere banca del territorio significa anche fornire un contributo concreto alle necessita’ delle comunita’ nelle quali la Banca opera supportando il mondo del volontariato. E in Sicilia questo mondo e’ fatto di tante realta’ di assoluto livello”.

“In un territorio particolare come quello di Grotte – ha affermato Gaetano Davide Magri’ – il fatto di poter disporre di una nuova automedica adatta all’emergenza sanitaria costituisce un apporto concreto e determinante per la salute e la qualita’ di vita dei nostri cittadini. Il nuovo automezzo che abbiamo acquistato grazie al contributo economico di UniCredit, che ringrazio per la sensibilita’ dimostrata, prevede un allestimento completo per il soccorso sanitario ed e’ in grado di garantire la massima sicurezza per i trasportati e per gli equipaggi di soccorso”. L’Associazione Padre Vinti Grotte Solidale Onlus ha iniziato ad operare nel 2002 promuovendo attivita’ nel settore dell’assistenza sociale e socio-sanitaria. In particolare, le attivita’ svolte dai volontari riguardano prevalentemente il trasporto di infermi e disabili, la distribuzione di aiuti alimentari a famiglie disagiate, la divulgazione di nozioni di primo soccorso per tutti i cittadini, l’assistenza sanitaria alle manifestazioni di carattere sportivo ricreativo e culturale nel territorio e i campi estivi per i piu’ giovani.

SHARE