Montallegro, il comune sollecita misure compensative per discarica Matarana: chiesto anticipo di 500mila euro

Il sindaco di Montallegro Pietro Baglio, assistito dall’avvocato Giuseppe Montalbano del foro di Palermo, con una lettera indirizzata tra gli altri al sindaco di Siculiana, in applicazione del decreto assessoriale n. 5 del 25 gennaio 2017 recante misure compensative in favore dei comuni interessati dall’impatto ambientale nel cui territorio sussistono impianti di smaltimento dei rifiuti dell’assessorato regionale all’Energia, per quanto riguarda la discarica di contrada Matarana del gruppo Catanzaro, ha prodotto una diffida e messa in mora e richiesta di anticipo di somme di 500.000 euro in attesa che la questione venga definitivamente dipanata dall’assessorato stesso. “Da un calcolo approssimativo – spiega in una nota l’assessore comunale all’Ambiente Andrea Iatì – si stima che al comune di Montallegro toccherebbero non meno di tre milioni di euro che potranno essere impiegati per il recupero urbano del paese, per la manutenzione delle strade e di edifici comunali, scuole impianti sportivi e per l’abbattimento della tariffa dei rifiuti”.