Amministrative 2017 nell’Agrigentino: alle urne 130 mila elettori di 12 comuni

Sono complessivamente 130.779, compresi i residenti all’estero (pari a 36.712), gli elettori aventi diritto al voto, chiamati alle urne nella giornata di domenica 11 giugno nei 12 Comuni dell’Agrigentino interessati dalle amministrative 2017. Il corpo elettorale, come si legge sul Giornale di Sicilia oggi in edicola. è composto da 65.871 femmine e 64.908 maschi, suddivisi in 135 sezioni elettorali. Si vota nella sola giornata di domenica, dalle 7 alle 23 ad Aragona, Bivona, Campobello di Licata, Casteltermini, Cattolica Eraclea, Comitini, Lampedusa e Linosa, Montallegro, Palma di Montechiaro, Santa Margherita Belice, Sciacca e Villafranca Sicula. Nel dettaglio, ad Aragona sono 14 le sezioni e vedranno impegnati 15.155 votanti (7.591 maschi e 7.564 femmine) di cui residenti all’estero 7.568. Praticamente la metà. A Bivona le sezioni elettorali sono 5 con un totale di 3.975 elettori (1.972 maschi e 2.003 femmine). I residenti all’estero che mantengono il diritto al voto sono 924. A Campobello di Licata i 10.853 votanti, di cui 2.780 all’estero, saranno impegnati in 11 seggi. I maschi sono 5.367 e le femmine 5.486. Una sezione elettorale in più a Casteltermini, 12, con 12.510 votanti e 5.750 residenti all’estero, con la suddivisione di 6.273 maschi e 6.237 femmine. Qui il corpo elettorale predominante è quello maschile. Solo 2 le sezioni elettorali a Comitini, il Comune più piccolo della provincia di Agrigento, assieme a Villafranca Sicula che ha gli stessi seggi elettorali. Addirittura Villafranca Sicula ha circa 400 elettori in meno. Nel dettaglio, a Comitini gli elettori sono 1.804 di cui 900 femmine e 904 maschi (tra cui 1.053 residenti all’estero). A Villafranca Sicula, 1.413 elettori (696 maschi e 717 femmine. E 304 residenti all’estero. Poi c’è Lampedusa e Linosa con 5 seggi e 5.410 votanti (2.837 maschi e 2.573 femmine) e soltanto 157 elettori residenti all’estero. A Montallegro gli elettori sono in tutto 3.682 di cui 1.874 maschi e 1.808 femmine e 1.553 residenti fuori dall’Italia). Le sezioni elettorali sono 4. Sette invece le sezioni a Santa Margherita Belice. Con un corpo elettorale pari a 6.569 persone suddivise in 3.171 maschi e 3.398 femmine e 1.418 elettori residenti all’estero). In questi dieci Comuni è attivo il sistema maggioritario, primo turno secco, una sola lista a sostegno di ogni candidato sindaco con 16 aspiranti consiglieri e almeno 5 donne in lista. Non c’è ballottaggio tra i candidati a sindaco, vince anche per un solo voto in più il candidato che ottiene il maggior numero di preferenze ed in Consiglio comunale approdano solo i consiglieri delle liste che sostengono i primi due candidati che ottengono il maggior numero di preferenze. Numeri più consistenti invece a Sciacca e Palma di Montechiaro dove si vota con il sistema proporzionale. A Sciacca sono 35.889 i votanti di cui 2.683 residenti all’estero. Le sezioni elettorali sono 42: le femmine sono 18.376 e i maschi 17.513. Infine a Palma di Montechiaro gli elettori chiamati alle urne nei 24 seggi sono 26.382 di cui 8.461 residenti all’estero, 13.138 gli uomini e 13.244 le femmine. I seggi si insedieranno alle 6 del mattino mentre dopo le 23, ultimate le operazioni di votazione e di riscontro dei dati, si darà inizio alle operazioni di scrutinio.