Armi: infermiere con arsenale in casa a Favara, Gip convalida arresto

Il Gip del tribunale di Agrigento Stefano Zammuto ha convalidato l’arresto ed ha disposto la custodia cautelare in carcere per Amedeo Caruana, l’infermiere 50enne di Favara, che mercoledi’ scorso e’ stato trovato in possesso di un vero e proprio arsenale. Nel corso dell’interrogatorio, l’indagato, difeso dall’avvocato Santo Lucia, si e’ avvalso della facolta’ di non rispondere, come riporta l’Ansa. Ad arrestarlo, in flagranza di reato, erano stati i carabinieri. Fra la casa del centro urbano e l’abitazione di campagna i militari avevano trovato, alcune delle quali nascoste sotto terra, quattro pistole di vario calibro, tre mitragliette, un moschetto, due carabine, una bomba a mano, una granata, 8.000 cartucce di diversi calibri, decine di silenziatori per pistola e mitragliette, vari strumenti per l’alterazione delle armi, una maschera antigas, un giubbotto antiproiettile e numerosi accessori per modificare le armi.