Torre Salsa, nuovo protocollo di collaborazione Wwf e Carabinieri dà i primi frutti: risolto caso di furto in spiaggia

“Nelle scorse settimane WWF Italia e comando generale dei Carabinieri hanno sottoscritto una specifica convenzione nell’ambito della quale si auspica una stretta collaborazione tra l’Arma ed i volontari del WWF sparsi in tutta Italia con l’intento comune della protezione del nostro territorio e la tutela di animali ed habitat a rischio. Da anni ormai la riserva naturale Torre Salsa opera in stretta collaborazione con le forze dell’ordine per la tutela della riserva , degli habitat di valenza europea in essa contenuti e per la difesa delle attività agricole tradizionali. Questa volta invece la stretta collaborazione ha portato ha portato a risolvere in poche ore il caso di un furto perpetrato in danno di alcuni turisti in spiaggia all’interno della riserva naturale Torre Salsa”- E’ quanto si legge in una nota della riserva naturale Wwf di Torre Salsa.
“In poche ore – si legge – infatti il caso è stato risolto, la refurtiva restituita ai proprietari ed il quarantenne originario della zona, autore del furto, rintracciato e denunciato all’Autorità. Non resta che ringraziare il personale dell’Arma dei Carabinieri per l tempestivo intervento grazie al quale il caso si è risolto. Resta l’amarezza che turisti in vacanza, attratti dalla bellezza dei luoghi e che dovrebbero essere accolti a braccia aperte vengono invece fatti oggetto di episodi di criminalità. Abbiamo invitato le persone coinvolte a tornare , magari fermandosi qualche giorno a Siculiana, per apprezzare oltre che la bellezza dei luoghi la squisita ospitalità della gente di Siculiana”.