Beni confiscati alla mafia, don Luigi Ciotti a Montevago con i lavoratori della Calcestruzzi Belice

“Dopo la riassunzione dei lavoratori che erano stati licenziati il prossimo obiettivo dovrà essere quello di creare nuovi posti di lavoro visto che la Calcestruzzi Belice, come ci hanno spiegato i tecnici in questi mesi, ha una capacità estrattiva di altri 50 anni. Allora non undici lavoratori, ma questa può essere una risorsa per un bacino di lavoratori molto più ampio”.

Lo ha detto il sindaco di Montevago, Margherita La Rocca Ruvolo, a margine della festa per la riassunzione di undici lavoratori che erano stati licenziati. Oggi alla Calcestruzzi Belice la visita del presidente di Libera don Luigi Ciotti.

“Come ha detto don Luigi Ciotti, dobbiamo ricordare che grande patrimonio ha il nostro comune.Tra i prossimi obiettivi – ha detto il sindaco – anche l’assegnazione dei terreni confiscati alla mafia a giovani che intendono impegnarsi in agricoltura”.