Vitalizi aboliti, Cancelleri (M5s): ora tocca alla Sicilia

“Ottimo il si’ della Camera al taglio dei vitalizi degli ex parlamentari. Ora tocca alla Sicilia cancellare questo odioso privilegio”. Lo afferma il candidato presidente alla Regione del M5S, Giancarlo Cancelleri. “I vitalizi degli ex deputati in Sicilia – dice Cancelleri – costano oltre 17 milioni di euro l’anno e rappresentano uno scandaloso pugno allo stomaco dei cittadini. In questa legislatura abbiamo provato varie volte a tagliarli con mille proposte, ma i partiti ed il governo ci hanno sempre detto di no, continuando a difendere i loro privilegi e ormai pare impossibile che si faccia qualcosa entro la fine del mandato. Vorra’ dire che, se i siciliani ci daranno la loro fiducia a novembre, il taglio, con apposita nostra legge, sara’ uno dei primi provvedimenti del nostro governo”. Da rivedere per il M5S pure la questione delle pensioni dei deputati dell’Ars. “Noi – spiega – abbiamo da tempo presentato una norma all’ufficio di presidenza dell’Ars per modificare il meccanismo che le regola. Queste devono essere calcolate con la legge Fornero, i parlamentari devono andare in pensione in base ai contributi versati come avviene per tutti i comuni mortali e non dopo quattro anni e mezzo di legislatura, come accade ora. Noi il nostro esempio l’abbiamo dato rinunciando a quel privilegio travestito da pensione, ma nessun politico si e’ sognato di seguire le nostre orme, come ampiamente previsto”.