Rapina in una sala giochi ad Agrigento, 26enne in manette

Nelle ultime ore, i Carabinieri della Tenenza di Favara, durante un servizio di prevenzione e controllo del territorio, coadiuvati da un agente della Polizia di Stato libero dal servizio, hanno tratto in arresto in flagranza del reato di “Rapina”, Alessandro Sottile, 26enne da Agrigento, già noto alle Forze dell’Ordine. Il giovane, poco prima, all’interno di una sala giochi ubicata nel centro cittadino di Agrigento, aveva aggredito una cliente del locale, sottraendogli alcune banconote compendio di una vincita alle slot machine, allontanandosi subito dopo per i vicoli del centro. Alcuni testimoni hanno subito allertato la pattuglia dei Carabinieri che in quel momento stava transitando sulla medesima via e sulla base della descrizione ricevuta, i militari dell’Arma hanno subito avviato una perlustrazione della zona, rintracciando poco dopo il fuggitivo, anche con l’ausilio di un agente della Polizia di Stato in quel momento presente e libero dal servizio. L’arrestato, condotto presso il locale Comando Provinciale Carabinieri per le operazioni di foto-segnalamento, su disposizione dell’Autorità Giudiziaria, è stato successivamente associato presso la rispettiva abitazione, in regime di arresti domiciliari.