Erosione ad Eraclea Minoa, il mare avanza e fa danni agli stabilimenti balneari

Le mareggiate di questi giorni hanno provocato danni agli stabilimenti balneari di Eraclea Minoa e riaccendono le preoccupazioni per l’erosione costiera che non accenna a placarsi. Dopo la “restituzione” – ad inizio estate – della spiaggia che era stata erosa dal mare, le ultime mareggiate hanno di nuovo fatto avanzare la linea d’erosione.
“Proprio l’anno scorso ad agosto siamo stati costretti a smontare il chiosco, speriamo che il mare ci dia tregua per Ferragosto, in questi giorni abbiamo subito danni per 5mila euro tra ombrelloni , sdraio, canoe e pedalò danneggiati così come la torretta di salvataggio”, dicono i titolari del Lido Belluvue. “Speriamo che vada avanti al più presto il progetto contro l’erosione, altrimenti è la fine”, aggiungono.
Danni anche al Lido Garibaldi sulla seconda spiaggia dove il mare ha portato via sdraio e ombrelloni. “Per quanto riguarda la salvaguardia della spiaggia, stiamo inserendo il progetto preliminare anti erosione – ha spiegato il sindaco di Cattolica Eraclea Santino Borsellino nelle scorse settimane – nel piano triennale delle opere pubbliche e a settembre chiederemo il finanziamento alla Regione, andremo avanti nel solco tracciato dalla precedente amministrazione”.