Torre Salsa: “Sta bruciando tutto il Pantano”, in azione due elicotteri antincendio

“Sta bruciando tutto il Pantano. Per prevenzione, dopo l’evacuazione della spiaggia, abbiamo fatto spostare tutte le auto invitandole ad uscire dal percorso Eremita. Si tratta senza dubbio di un incendio doloso, due i punti in cui è stato appiccato il rogo”. Lo dice il direttore della riserva di Torre Salsa, Girolamo Culmone, mentre è ancora in corso il vasto incendio che ha colpito una parte importante dal punto di vista naturalistico, oltre che la più frequentata, della riserva naturale di Torre Salsa. Sul posto, ancora al lavoro, vigili del fuoco, uomini del corpo forestale, volontari della protezione civile, operatori del Wwf, i carabinieri della stazione di Siculiana. In azione anche due elicotteri antincendio. “Sono tanti i nemici della riserva, di questo parleremo con i carabinieri”, ha detto il direttore della riserva.

La zona dell’incendio. “Tra monte dell’Eremita e il promontorio della Salsa dove spicca il rudere della Torre Salsa, si scorge un’ampia depressione caratterizzata dalla presenza del torrente Salso detto Pantano. La zona intorno ad esso – viene spiegato sul sito della riserva naturale – è soggetta ad esondazione naturale che la rende, specie nei mesi invernali, inaccessibile. Nella stagione estiva il pantano si asciuga e attraverso una trazzera che lo costeggia é possibile raggiungere la spiaggia. In questa zona vi sono molti terreni coltivati, un rimboschimento con un’area attrezzata per pic-nic e, nel promontorio della Salsa, un ampio rimboschimento che arriva sino alle dune e delle siepi che delimitano dei terreni coltivati a seminativi”.