Migranti: tunisino raggiunge la costa di Linosa a nuoto, chiede aiuto e salva 32 connazionali

E’ riuscito a raggiungere la costa a nuoto. Si e’ aggirato, smarrito, per un manciata di minuti, ma poi e’ riuscito a trovare quello che cercava: la caserma dei carabinieri. Ed al piantone che gli ha aperto la porta ha detto che in mare, alla deriva, c’era un barcone e che a bordo c’erano i suoi compagni di viaggio. E’ accaduto tutto nella notte, come racconta l’Ansa. In mare e’ uscita la motovedetta della Guardia costiera di Lampedusa che, per un caso fortuito, si trovava ancorata a Linosa (Ag). I militari della Guardia costiera non ci hanno messo molto ed hanno avvistato e poi abbordato la piccola “carretta del mare” con 32 sedicenti tunisini, fra i quali due donne e due minorenni. Il piccolo gruppo di migranti deve, probabilmente, la vita a quel connazionale coraggioso, un giovane, che s’e’ gettato in mare e vedendo le luci della costa ha raggiunto la terraferma a nuoto. I migranti sono stati gia’ trasferiti, con la motovedetta della Guardia costiera, all’hotspot di Lampedusa.