Tentata aggressione con coltello, arrestata donna di Licata

I Carabinieri della Compagnia di Licata, nel corso dei servizi di prevenzione generale e controllo del territorio, hanno arrestato in flagranza di reato una donna 49 enne, per “Porto ingiustificato di armi od oggetti atti ad offendere” e “Resistenza a pubblico ufficiale”. I Militari dell’Arma, su segnalazione telefonica pervenuta al 112, intervenivano in Licata, via Palma, dove era stata segnalata una lite tra condomini. Giunti sul posto, i Carabinieri – viene ricostruito in un comunicato – sorprendevano una donna che, in stato di agitazione, brandiva un grosso coltello e stava per scagliarsi contro un vicino di casa. La donna, veniva subito bloccata e disarmata dai Carabinieri, opponendo nella circostanza anche resistenza nei confronti degli operanti. L’arma bianca, avente lama di circa 26 cm, è stata posta sotto sequestro. La donna arrestata, dopo le formalità di rito presso la caserma dei Carabinieri di Licata, veniva condotta presso la propria abitazione, in regime di arresti domiciliari, su disposizione dell’Autorità Giudiziaria.