Favara, la sindaca Alba replica a Moscatt e Panepinto sui precari

“E’ incredibile come i due deputati del PD, Moscatt e Panepinto, continuino con una reiterata operazione di depistaggio della verità a scopo propagandistico. Prima parlano di ‘distrazioni di somme dal bilancio comunale a discapito dei lavoratori contrattisti’ (affermazione grave e falsa) poi diffondono notizie atte solo a strumentalizzare a scopo politico la delicata vicenda dei precari in servizio al Comune di Favara”. Così il sindaco di Favara, Anna Alba (M5s) replica su Facebook ai parlamentari del Pd Tonino Moscatt e Giovanni Panepinto a proposito della situazione dei precari.
“La somma di cui parlano i due deputati (1.400.000 euro) è già stata anticipata dal Comune e fa parte – ha scritto il sindaco di Favara – del 50% dei trasferimenti per il personale contrattista su un totale complessivo di 2.800.000 euro. I due deputati lo sanno già ma è bene ripetere che la somma di € 1.400.000,00 del mandato n. 597 del 18 settembre 2017 è stata anticipata dal Comune di Favara. Già che ci siamo informo i due deputati Moscatt e Panepinto che il Comune di Favara ha anche anticipato la quota a saldo, cioè ha anticipato 2 milioni e ottocentomila euro, più gli interessi per anticipazione di cassa. Se davvero i due deputati del PD vogliono difendere i diritti dei lavoratori – ha concluso Anna Alba – si impegnino a scrivere e votare leggi giuste a tutela dei più deboli, cosa che finora non hanno fatto”.