Imprese: ad Agrigento tra le meno puntuali nei pagamenti, a Bergamo le più virtuose

“Medaglia di bronzo” per le imprese Lombarde per la puntualità dei pagamenti commerciali, mentre le aziende della provincia di Bergamo sono le più virtuose d’Italia. A rivelarlo è lo Studio Pagamenti aggiornato al 30 settembre 2017 realizzato da Cribis, società del Gruppo Crif specializzata nella business information, che analizza con regolarità i comportamenti di pagamento delle imprese italiane. L’analisi verrà presentata mercoledì 11 ottobre a Milano al Centro Svizzero (via Palestro 2, ore 9-13) nell’ambito dell’incontro “Come ridurre i tempi di incasso? Esperienze a confronto” sulle nuove tendenze nella gestione dei crediti commerciali, organizzato da Cribis e Cribis Credit Management. Secondo l’analisi, le imprese del Nord Est sono le più puntuali d’Italia, col 46,5% di pagamenti regolari e soltanto il 6,4% di ritardi gravi. Bene anche il Nord Ovest, dove le imprese virtuose sono il 43,4% e quelle gravemente ritardatarie appena il 7,3%, mentre la situazione inizia a peggiorare spostandosi nell’area del Centro, dove le performance scendono sotto la media nazionale, con il 34,5% di aziende puntuali e il 12,3% di cattivi pagatori. Il Sud e Isole, invece, si conferma l’area più in difficoltà nei pagamenti commerciali: qui solo poco più di un’azienda su quattro (il 25,9%) è virtuosa e ben il 17,3% salda i debiti con i fornitori con oltre 30 giorni di ritardo. Lo stesso divario fra Nord e Sud del paese si nota anche considerando la classifica regionale, dove il Veneto si afferma come la regione più puntuale d’Italia, con il 47,6% di pagamenti regolari e il solo 6,3% di ritardi gravi, mentre la Sicilia si guadagna la maglia nera, con soltanto il 22,2% di aziende puntuali e ben il 19,3% di cattivi pagatori. Completano le prime cinque posizioni della classifica regionale l’Emilia Romagna (47,4%), la Lombardia (47,1%), il Friuli Venezia Giulia (45,5%) e il Trentino Alto Adige (41,1%). In fondo alla classifica troviamo invece, dopo la Sicilia, la Calabria (24,3%), la Campania (24,9%), la Sardegna (26,6%) e la Puglia (28%). Fra le province, Bergamo registra la performance migliore per puntualità in Italia. Seguono nella top ten Brescia, Sondrio, Lecco, Mantova, Vicenza, Treviso, Trento, Como e Varese. Le imprese di Enna sono invece le meno puntuali, seguite da quelle di Reggio Calabria, Messina, Agrigento e Palermo.