Elezioni Sicilia, Margherita La Rocca Ruvolo rieletta all’Ars: “Vi saprò rappresentare al meglio”

Riconquista il seggio all’Ars risultando, tra l’altro, la più votata in assoluto nella sua “città delle terme e del vino” dove lo Scudocrociato 2.0 vola a quota 44,18%. Montevago ha fatto quadrato attorno alla sua sindaca e deputata regionale Margherita La Rocca Ruvolo che ha ottenuto 527 voti di preferenza. Per l’Udc a Montevago complessivamente 607 voti di lista su 1.579 votanti: 25 voti sono andati a Gaetano Cani, 12 a Salvatore Iacolino e 11 a Francesco Coppa, che hanno avuto la peggio anche a livello provinciale.

Psicologa e docente universitaria da anni impegnata nel volontariato tra la Sicilia e l’Africa con l’associazione onlus A Cuore Aperto, sposata con il cardiochirurgo riberese Giovanni Ruvolo e madre di due figlie (Mariastella e Adele), Margherita La Rocca Ruvolo, ottenendo più di 5.000 voti, è arrivata prima tra i candidati della lista dell’Udc nel collegio di Agrigento riconquistando così lo scranno all’Assemblea regionale siciliana. In questi anni ha lavorato al fianco del neo presidente della Regione siciliana, Nello Musumeci, in qualità di vice presidente della commissione regionale Antimafia. Il suo impegno all’Ars si è caratterizzato in questi anni sul fronte delle politiche sociali e nella battaglia per l’acqua pubblica. “Continua l’impegno nelle cose in cui ho creduto e in cui continuo a credere: politiche sociali, famiglia, sanità, acqua pubblica, lavoro, tutela del territorio”, lo slogan della sua campagna elettorale.

Oggi, prudente fino all’ultimo in attesa dei risultati certi e definitivi nel comitato elettorale di Ribera, ma molto fiduciosa, contenta e soddisfatta dei consensi ottenuti e che man mano uscivano dalle urne, più del doppio rispetto a quelli di cinque anni fa quando per la prima volta approdò a Sala d’Ercole. “Grazie di vero cuore – ha detto Margherita La Rocca Ruvolo commentando a caldo il risultato – a quanti mi hanno onorata della loro fiducia, li saprò rappresentare al meglio, così come a tutti i siciliani che chiedono risposte concrete su sanità, lavoro, politiche sociali. Con il presidente Musumeci avremo tanto da lavorare, il mio impegno continua”.