Elezioni Sicilia: Ap e Centristi fuori dall’Ars, il commento di Enzo Fontana

Confermata dai dati ufficiali l’estromissione dall’Assemblea regionale siciliana di Alternativa popolare che correva insieme ai Centristi di Gianpiero D’Alia. La formazione del ministro Angelino Alfano si e’ fermata al 4,17%, non sufficiente per superare l’insidiosa soglia di sbarramento del 5%. Solo nella sua Agrigento il ministro ha incassato un rotondo 8%.

Così ha commentato il risultato elettorale il deputato agrigentino uscente Vincenzo Fontana, di Ap. “Grazie, grazie sinceramente e di cuore. Un enorme grazie a voi che mi avete onorato del vostro voto, a voi, Amici, che in un momento politicamente difficile mi avete sostenuto con forza, entusiasmo, amicizia e lealtà. Grazie al mio prezioso staff e alla squadra che mi è stata meravigliosamente vicina giorno e notte in questa campagna elettorale, una squadra fatta di giovani e meno giovani, di persone perbene, appassionate, preparate, donne e uomini che fanno e faranno parte della nuova classe dirigente agrigentina. Ho agito, da uomo e da politico, sempre con onestà, impegno, serietà e passione, ascoltando tutti e cercando di ottenere risultati concreti per la provincia agrigentina. Lo splendido risultato personale raggiunto mi conforta e, cosa più importante, dona alla mia coscienza la certezza di aver lavorato bene, perchè è stato il vostro giudizio a certificarlo.
Ho ricevuto anche tanti voti da amici di aree politiche diverse e distanti dalla mia, e questo è un riconoscimento personale che mi ha emozionato. Abbiamo condotto una campagna elettorale pulita, senza promesse, senza sotterfugi, senza compromessi, abbiamo incontrato migliaia di Persone, è stata, ancora una volta, un’esperienza indimenticabile. Abbiamo ottenuto, insieme, un grandissimo risultato, ma non è bastato per cause non dipendenti da noi. Adesso è per me il momento di recuperare le energie spese e recuperare il tempo (tanto, purtroppo) sottratto alla mia splendida famiglia, che ringrazio per l’amore che mi dona e l’infinita pazienza. A voi, Amici, un enorme abbraccio in attesa di rivederci prestissimo. Il nostro impegno riparte da qui. Avanti, insieme”.