Arresto Cateno De Luca, manifestazione di solidarietà davanti casa del neo deputato ai domiciliari

Alcuni dei candidati al Consiglio comunale di Messina nelle liste che la prossima primavera dovrebbero sostenere la corsa a sindaco di Messina di Cateno De Luca, neo eletto all’Assemblea siciliana e arrestato oggi per evasione fiscale, hanno promosso una manifestazione di solidarietà davanti alla sua casa (dove si trova ai domiciliari) a Fiumedinisi, nel Messinese, stasera intorno alle 21. De Luca, eletto all’Ars nell’Udc e fondatore del movimento “Sicilia vera”, aveva annunciato la sua candidatura a sindaco e un centinaio di persone si erano dette pronte a formare piu’ liste a suo sostegno. De Luca probabilmente verra’ interrogato sabato dal magistrato, mentre su Facebook continua a proclamarsi innocente.

“Io sono figlio del popolo. E sempre figlio del popolo rimarrò!”, ha scritto De Luca condividendo alcuni scatti della manifestazione davanti casa sua. In uno striscione la scritta: “Cateno siamo con te senza se e senza ma”. “Ed io sarò sempre con voi senza se e sena ma…”, ha postato De Luca che sul social ha pubblicato anche un video e una frase di Martin Luther King: “Un giorno la paura bussò alla porta. Il coraggio andò ad aprire e non trovò nessuno”.