Il neo deputato Cateno De Luca assolto dalle accuse di concussione: “Ora vado alla Regione”

Assolto Cateno De Luca nel processo a Messina per una presunta speculazione edilizia a Fiumedinisi, il comune dove il neo deputato regionale del centrodestra e’ stato sindaco. Assoluzione perche il fatto non sussiste anche per gli altri 16 imputati per le accuse, contestate a vario titolo, di tentata concussione abuso d’ufficio e falso. La sentenza, pronunciata dal Tribunale di Messina, seconda sezione penale, ha anche riqualificato il tentativo di concussione, reato che è stato dichiarato prescritto. La sentenza, poco dopo le 14, e’ stata accolta da lunghi applausi e dalle urla di gioia di oltre un centinaio di persone che, dentro e fuori il Tribunale, erano in attesa dell’esito del processo.

“In questo tribunale ci sono giudici onesti e altri meno. Ho sempre denunciato il verminaio e continuero’ a farlo”. Lo ha detto dopo la sentenza di assoluzione il deputato regionale Cateno De Luca. ‘Ora vado alla Regione anche contro Salvini che su di me ha dato dei giudizi falsi”, ha detto dopo la sentenza Cateno De Luca. Il deputato era accompagnato dalla moglie e dopo la lettura della sentenza e’ stato portato via dai carabinieri per tornare nell’abitazione dove si trova ai domiciliari. Le persone presenti dentro e fuori l’aula del tribunale hanno applaudito e gridato di gioia.