“Voti comprati a 25 euro ciascuno”, indagato neo deputato Ars Edy Tamajo

Voti comprati a 25 euro ciascuno. Con questa accusa la procura della Repubblica di Palermo ha avviato un’inchiesta su Edy Tamajo, 41 anni, neo eletto deputato dell’Ars, che domenica scorsa è risultato il più votato nelle liste palermitane: 13.984 preferenze candidato con Sicilia futura che appoggiava Fabrizio Micari. Una accusa legata – come riportato sul Giornale di Sicilia oggi in edicola -,non come avvenuto per Cateno De Luca ai domiciliari per evasione fiscale e quindi per fatti precedenti alle regionali, ma per un reato legato alla politica e a questa tornata elettorale. Già partiti sequestri e disposte perquisizioni. I reati ipotizzati a carico di Tamajo sono: associazione per delinquere finalizzata alla compravendita di voti e corruzione elettorale. Coinvolte anche altre tre persone già identificate e localizzate nella parte sud-orientale della città, Brancaccio; si tratta di Giuseppe Montesano, Cristian D’Alia, Nicolina D’Alia.