Agrigento, arrestato per estorsione candidato M5s Fabrizio La Gaipa

Con l’accusa di estorsione, la Squadra mobile di Agrigento ha arrestato Fabrizio La Gaipa, imprenditore di 42 anni, primo dei non eletti nella provincia di Agrigento alle scorse elezioni regionali siciliane. La Gaipa, come riporta l’Adnkronos, è accusato da diversi dipendenti dello stesso imprenditore che gestisce un albergo ad Agrigento. Il 5 novembre La Gaipa, con oltre quattromila voti, è arrivato primo dei non eletti subito dopo Matteo Mangiacavallo (14 mila voti) e Giovanni Di Caro (5.900 voti).

Fabrizio La Gaipa, come apprende l’Adnkronos, è agli arresti domiciliari per estorsione con l’accusa di avere costretto due dipendenti dell’Hotel Costazzurra Museum&Spa a firmare buste paga false. A denunciare l’imprenditore pentastellato sarebbero stati gli stessi dipendenti. Sono diversi gli esposti inviati alla Procura di Agrigento, diretta da Luigi Patronaggio. Sono diverse le testimonianze raccolte dalla Procura negli ultimi mesi per fare luce sulla regolarità dei contratti di lavoro dell’imprenditore.