Arresto candidato M5s ad Agrigento: Di Maio e Cancelleri in silenzio su Facebook

Ancora in silenzio, dopo l’arresto per estorsione del candidato M5s primo dei non eletti ad Agrigento, Fabrizio La Gaipa, da parte dei vertici del Movimento 5 stelle. Nessun commento, ancora, alle ore 13.58 del 14 novembre, su Facebook sulle bacheche di Beppe Grillo, Luigi Di Maio, Alessandro Di Battista. Un comportamento diverso da quello assunto dai grillini subito dopo l’arresto del neo deputato Udc-Sicilia Vera Cateno De Luca e la notizia dell’avviso di garanzia per il neo deputato Edy Tamajo.
Davide Casaleggio non ha voluto commentare con i giornalisti l’arresto di Fabrizio La Gaipa, imprenditore siciliano primo dei non eletti del Movimento 5 Stelle nella provincia di Agrigento alle scorse elezioni regionali siciliane. Interpellato sull’accaduto, a margine di un evento sul digitale a Milano organizzato dalla Casaleggio Associati, ha detto “oggi parlo del futuro delle aziende”, secondo quanto riporta l’Ansa.
Intanto, si va verso la sospensione dal Movimento 5stelle di Fabrizio La Gaipa, l’imprenditore arrestato con l’accusa di estorsione e primo dei non eletti nella provincia di Agrigento alle scorse elezioni regionali siciliane. E’ quanto si apprende fa fonti del Movimento 5 stelle rilanciate dall’Ansa.