Estorsioni ai dipendenti? La Gaipa respinge le accuse: “Mi restituivano gli acconti”

L’imprenditore Fabrizio La Gaipa, 42 anni, titolare dell’hotel Costazzurra, primo dei non eletti alle regionali nel collegio di Agrigento, finito martedì agli arresti domiciliari per estorsione, si è difeso oggi respingendo le accusa davanti al gip Stefano Zammuto durante l’interrogatorio di garanzia. L’imprenditore agrigentino avrebbe detto di non aver estorto soldi ai suoi dipendenti i quali gli avrebbero invece restituito i soldi degli acconti.
Stessa strategia difensiva per il fratello Salvatore, 46 anni, socio dell’attività, sottoposto al divieto di dimora nel comune di Agrigento. “Il mio cliente – ha dichiarato ad agrigentonotizie..it l’avvocato Diego Galluzzo che difende i due indagati insieme al collega Calogero Petix – ha risposto e riteniamo di avere chiarito le accuse, in ogni caso alla luce delle sue risposte crediamo che le esigenze cautelari siano venute meno. Per questo abbiamo chiesto la revoca dell’ordinanza cautelare”. Il gip deciderà entro 48 ore.