Sicilia, sondaggio Demopolis: per siciliani lavoro e sanità priorità per nuovo governo

L’istituto Demopolis ha chiesto ai siciliani di tracciare la loro agenda per il presidente della Regione Nello Musumeci e per i 12 assessori chiamati a comporre la Giunta regionale. “Quale priorita’ assoluta per il Governo Musumeci – spiega il direttore di Demopolis Pietro Vento – l’80% dei cittadini indica l’occupazione, legata a doppio filo con la ripresa economica nell’Isola. La Sicilia avverte in modo rilevante gli effetti della crisi degli ultimi anni: la questione lavoro pesa oggi ancor piu’ che in passato, mentre – conclude Pietro Vento – cresce nelle famiglie la convinzione che manchino nell’Isola reali prospettive occupazionali per le nuove generazioni”.

Il 67% dei siciliani chiede al Governo e al nuovo assessore alla Salute un impegno preciso per ridare efficienza alla sanità pubblica, i cui servizi sono oggi bocciati dalla stragrande maggioranza dei cittadini. Sul podio dell’agenda di governo dei siciliani, con il 64% delle indicazioni, si attesta al terzo posto il tema “trasporti, viabilita’ ed infrastrutture” che costituisce il pre-requisito per qualunque credibile ipotesi di sviluppo. Il 53% dei siciliani intervistati dall’Istituto Demopolis chiede al Presidente Musumeci una capacita’ strategica di programmazione e gestione dei fondi europei, ben diversa da quella mostrata, nell’ultimo quinquennio, dal Governo Crocetta; per il 45% risultano infine necessarie la riduzione degli sprechi ed una nuova efficienza della burocrazia regionale. Il sondaggio e’ stato condotto dall’Istituto Demopolis, dal 26 al 28 novembre su un campione regionale stratificato di 800 intervistati, rappresentativo dell’universo della popolazione maggiorenne residente in Sicilia.