“Migranti alla Valle dei Templi e Google Camp a Siculiana”, su Facebook “protesta” contro centro accoglienza

“Nel giorno in cui sua eccellenza il prefetto di Agrigento il XX anniversario ‘Valle dei Templi patrimonio mondiale dell’umanità’, i cittadini siculianesi lanciano la proposta: ‘Abbiamo dato, dal 2018 i migranti all’interno del tempio della Concordia e il Google Camp a Siculiana“. E’ la proposta-provocazione lanciata su Facebook con un’immagine diffusa da diversi cittadini siculianesi in vista della manifestazione per chiedere la chiusura del centro d’accoglienza migranti di Villa Sikania in programma martedì prossimo. A condividere l’immagine , utilizzandola come immagine di profilo su Facebook, anche il vice sindaco di Siculiana Enzo Zambito: “Facciamola girare!”, ha scritto sul social network.

Il consiglio comunale di Siculiana e i cittadini hanno detto ancora una volta “no” al centro d’accoglienza di Villa Sikania e hanno ufficializzato la manifestazione di protesta che si terrà giorno 5 dicembre per le vie del paese. L’occasione per ribadire l’opposizione al centro che ospita circa 400 migranti è il consiglio pubblico straordinario chiesto a gran voce dal “Comitato per il cittadino”. Durante il consiglio che si è svolto nei giorni scorsi – come racconta il Giornale di Sicilia – sia il sindaco Leonardo Lauricella che i componenti del comitato hanno evidenziato come il fatto che un paese di 4500 abitanti ospiti circa 400 migranti al proprio interno violi l’accordo siglato da Anci, e il Viminale che invece impone 2,5 migranti ogni mille abitanti. Il sindaco nei prossimi giorni incontrerà il presidente della Regione Nello Musumeci, al quale ha già inviato una lettera per portarlo a conoscenza della situazione della città; inoltre ha inviato una direttiva all’ufficio tecnico affinché verifichi il rispetto di tutti i requisiti della struttura, stessa cosa che ha fatto con l’Asp, alla quale ha chiesto delle verifiche igienico-sanitarie. L’intento è quello di agire in caso per vie legali. La manifestazione vedrà l’appoggio anche dell’opposizione consiliare guidata da Vita Mazza.