Rifiuti in Sicilia, Legambiente a Musumeci: differenziata unica soluzione contro emergenza

“Da anni diciamo che occorre portare i rifiuti all’estero, ma come soluzione transitoria. Ricordiamo a chi lo sostiene, come il ministro Galletti, che nelle cementerie potrebbe essere bruciata, eventualmente, solo una frazione del rifiuto. L’unica soluzione resta la raccolta differenziata, senza di essa tutto il resto è solo chiacchiera”. A dirlo è Gianfranco Zanna, presidente Legambiente Sicilia, che invita il neo governatore Nello Musumeci a evitare di “prendere decisioni che non conducono da nessuna parte”. Per il leader dell’associazione ambientalista una differenziata spinta avrebbe l”‘immediato risultato di portare meno rifiuti in discarica. E non solo, occorre puntare soprattutto sull’organico che rappresenta oltre il 50 per cento dei rifiuti che produciamo”. La ricetta di Legambiente prevede per i piccoli paesi e gruppi di condomini “la compostiera di comunità”. “Per ricavare profitti dall’umido occorrono gli impianti di digestione anaerobica per produrre gas metano e compost di qualità per le campagne, invece di usare prodotti chimici”.