Rifiuti in Sicilia, Figuccia: “Basta misure tampone, lavoriamo a riforma”

“Abbiamo inaugurato una fase di concertazione che punta a porre in essere tutti i provvedimenti utili a mettere in sicurezza la discarica e a immaginare anche la fase di post operatività dell’impianto di smaltimento dei rifiuti. Abbiamo approfondito anche il tema del recupero energetico tramite produzione di biogas in discarica ed è stato preso atto che a giorni verrà nominato dall’Assemblea dei soci il nuovo commissario liquidatore della Tirreno Ambiente spa proposto dal sindaco di Mazzarrà Sant’Andrea”.

Lo afferma Vincenzo Figuccia, assessore regionale all’Energia e ai Servizi di Pubblica utilità, commentando i lavori del tavolo tecnico convocato oggi in assessorato sulle problematiche della discarica Rsu di Mazzarrà Sant’Andrea. Al vertice hanno partecipato i rappresentanti di Arpa, Asp Messina, Tirreno Ambiente spa in liquidazione e i sindaci di Mazzarrà Sant’Andrea e Furnari.

“Per quello che riguarda l’azione del mio assessorato – prosegue Figuccia – ho ribadito in presenza del dirigente generale Valastro, che sulle politiche di igiene ambientale agiremo con determinazione e puntando non a interventi tampone ma a una riforma che è tra gli obiettivi programmatici dal presidente Musumeci. Vogliamo uscire dall’emergenza e per queste ragioni concorderemo una serie di misure con il ministero dell’Ambiente”.